Translate

sabato 11 giugno 2016

La restituzione degli 80 euro

Ieri abbiamo appreso da alcuni notiziari che il nostro Presidente del Consiglio è stato fischiato all'assemblea di Confcommercio e mentre lui continua a elogiare il provvedimento con cui ha elargito 80 euro a una determinata categoria di lavoratori, arriva la notizia di una richiesta di restituzione dell'intero importo in un'unica soluzione!
Mi chiedo cosa il nostro Premier abbia in testa!
I percettori dei famosi 80 euro sono dei poveri disgraziati come me, che hanno difficoltà economiche e che fanno una vita all'insegna delle rinunce e dei sacrifici.
Il potere di acquisto in continuo aumento ci ha spinti a rinunciare persino al cibo, pochi spiccioli non fanno la differenza, ma sono sempre meglio di un calcio in culo, peccato che il Governo ha preso la rincorsa e mentre elargiva zuccherini si preparava a colpire con incredibile violenza!
Se dovessi restituire davvero le famose 80 euro mi troverei in evidente difficoltà. Avere 80 euro al mese non è molto, non li vedi neppure se mensilmente guadagni circa 600 euro, non bastano neppure per prendere una boccata d'aria, ma averli fa sicuramente comodo!
Restituire le 80 euro al mese in un'unica soluzione significa togliere a una famiglia. che già ha un'entrata pietosa,  persino il minimo indispensabile per la sopravvivenza.
Renzi chiede indietro alla povera gente 80 euro moltiplicato il numero dei mesi percepiti, mentre si prepara a sperperare miliardi di euro per cercare di ottenere l'assegnazione delle Olimpiadi.
Domanda: se la gente muore di fame, che cazzo me ne frega a me delle Olimpiadi?
Le Olimpiadi si mangiano? Non credo proprio, chi mangia con le Olimpiadi penso siano altri.
Roma, come l'Italia intera, non è pronta ad accogliere un evento di questa portata per cui le opportunità che si verrebbero a creare in termini di occupazioni e di agevolazioni per il paese vengono annullati dai costi da sostenere per adeguare il territorio alle esigenze della prestigiosa competizione e per garantire la sicurezza del territorio!
Il problema della disoccupazione non si risolve con la promessa di un impiego a progetto, ma con la stabilità, stabilità che l'Italia avrebbe se solo dimostrasse ai mercati europei di essere un paese affidabile!
Le genialate megalomani del nostro Capo di Governo dimostrano di essere semplicemente il palese desiderio di sentirsi al centro del mondo.
Cosa fa un mancato artista quando non riesce a entrare nel mondo dello spettacolo dalla porta principale?
Cerca di trovare diversamente il modo per proporsi e per riscuotere consensi.